Cori pro-Putin dei tifosi, Fenerbahce multato di 50.000 euro

Cori pro-Putin dei tifosi, Fenerbahce multato di 50.000 euro

Multa dell'Uefa. Fatti accaduti nella sfida con la Dinamo Kiev

Solutions Manager
  • Multa dell'Uefa. Fatti accaduti nella sfida con la Dinamo Kiev
  • (ANSA-AFP) - PARIGI, 05 AGO - L'Uefa ha inflitto una multa di 50.000 euro al Fenerbahçe a causa degli slogan intonati da alcuni suoi sostenitori a favore del presidente russo Vladimir Putin, durante la partita contro la Dinamo Kiev, il 27 luglio scorso a Istanbul. L'Uefa ha imposto anche la chiusura parziale dello stadio al club turco (5.000 posti), durante la prossima partita casalinga di un torneo europeo. L'organismo specifica in un comunicato che tali misure sono state decise in risposta al "lancio di oggetti e alla trasmissione di un messaggio provocatorio di natura offensiva, ovvero canti illeciti". Gli incidenti sono avvenuti durante una partita valida per il secondo turno preliminare della Champions League, vinta 2-1 dalla Dynamo Kiev. Dopo un gol segnato dall'ucraino Vitaliy Buyalski (12' st), alcune centinaia di tifosi del Fenerbahçe hanno scandito il nome del capo di stato russo, secondo i video postati sui social network. L'Uefa ha immediatamente aperto un'indagine disciplinare sul "presunto comportamento scorretto" dei tifosi turchi. Il Fenerbahçe inizialmente si è scusato in un comunicato stampa, prima che il suo presidente annunciasse tre giorni dopo che il club non si sarebbe scusato con l'Ucraina per questi slogan.
        Da parte sua, l'ambasciatore ucraino in Turchia, Vasyl Bodnar, ha condannato questi cori il giorno dopo la partita. "È molto triste sentire dai sostenitori del Fenerbahçe parole che sostengono l'assassino e l'aggressore che sta bombardando il nostro Paese", ha reagito in turco su Twitter.
        Gli slogan pro-Putin hanno anche suscitato clamore sui social media e molti turchi li hanno definiti "vergognosi". Pur condannando rapidamente l'offensiva russa in Ucraina, la Turchia ha optato per la neutralità tra i due Paesi e non ha aderito alle sanzioni contro Mosca. (ANSA-AFP).