Serie A: Juve trova 3/a vittoria di fila, Sassuolo battuto 3-1

Serie A: Juve trova 3/a vittoria di fila, Sassuolo battuto 3-1

Pirlo perde pezzi, ko McKennie e Dybala

Solutions Manager
  • Pirlo perde pezzi, ko McKennie e Dybala
  •  Juventus batte Sassuolo 3-1 nel posticipo della 17/a giornata La classifica 

    Qualche affanno di troppo considerando un tempo in superiorità numerica, ma la Juve continua la rincorsa al primo posto: contro il Sassuolo arriva la terza vittoria in tre gare del 2021, il 3-1 è firmato da Danilo, Ramsey e Ronaldo. Di Defrel il momentaneo pareggio di un Sassuolo che, nonostante il rosso a Obiang, mette paura ai bianconeri fino a 8 minuti dalla fine. De Ligt si è aggiunto alla lista dei positivi al Coronavirus con Cuadrado e Alex Sandro, per Pirlo scelte obbligate in difesa: al fianco di Bonucci gioca l'ex Demiral insieme a Danilo e Frabotta. Si rivede Arthur dal primo minuto, Chiesa è confermato sulla destra, Morata torna tra i convocati per la prima volta nel nuovo anno.

    La novità è che la Juve, nonostante si giochi allo Stadium, veste in completo blu notte. Berardi è out per una lesione muscolare, De Zerbi esclude Boga dall'undici di partenza e Caputo è supportato dalla fantasia di Defrel, Djuricic e Traoré. I padroni di casa vengono un po' sorpresi dall'avvio dei neroverdi pericolosi con il trequartista serbo, poi Pirlo comincia a perdere i pezzi: dopo 20 minuti sostituisce McKennie (con Ramsey) per un problema muscolare, poi Dybala (per Kulusevski) a causa di una contusione al ginocchio sinistro, entrambi da valutare in vista della sfida contro l'Inter. E tutto il primo tempo è nel recupero: l'arbitro Massa espelle Obiang per una brutta entrata su Chiesa dopo aver rivisto l'episodio al monitor, poi Ronaldo e Kulusevski sprecano due buone chances. De Zerbi è costretto studiare scelte più difensive, al rientro in campo non ci sono più Djuricic e Caputo ma Toljan e Lopez, mentre Pirlo toglie Bentancur per inserire Rabiot.

    E, al 6' della ripresa, Danilo trova il jolly dalla distanza: il pallone intercettato da Ferrari finisce sul destro del brasiliano, che fa partire una traiettoria potente nell'angolino basso. Il tecnico bianconero chiedeva attenzione ai suoi dopo essere andati in vantaggio, la Juve invece stacca la spina: sette minuti dopo l'1-0 è Defrel a firmare il pareggio, imbeccato da Traoré e infilandosi tra la coppia Demiral-Bonucci. Proteste per un contatto in area Consigli-Ronaldo, poi CR7 si divora il raddoppio fallendo un rigore in movimento. I bianconeri faticano, ma tutta la difesa neroverde si addormenta: all'81', Frabotta crossa in mezza e Ramsey è liberissimo di colpire per il gol del sorpasso. Ronaldo vuole a tutti i costi la rete e la trova nel recupero, la Juve sfrutta così il pari tra Inter e Roma e si avvicina. Il Milan, però, resta ancora a sette punti. Prima del derby d'Italia di domenica, mercoledì ci sarà il Genoa in coppa Italia