L'addio di Totti: tifosi, ora aiutatemi

L'addio di Totti: tifosi, ora aiutatemi

Dopo l'ultima con la Roma, volto pagina per una nuova avventura

Solutions Manager
  • Dopo l'ultima con la Roma, volto pagina per una nuova avventura
  • (ANSA) - ROMA, 28 MAG - Le lacrime, le gambe che tremano, un microfono e una lettera d'addio: Francesco Totti si congeda così dalla Roma o, almeno dalla maglia, dopo un giro di campo infinito e quel pallone calciato in curva Sud con scritto "mi mancherai".
        "Non so se riuscirò a leggere queste righe", l'incipit con cui il capitano si rivolge ai 70mila dell'Olimpico, in un silenzio surreale dopo i festeggiamenti per il sofferto successo sul Genoa e la qualificazione alla Champions League. "Ora è finita veramente - continua - Mi levo la maglia per l'ultima volta (e i tifosi gli urlano di no, ndr). La piego per bene, anche se non sono pronto a dire basta e forse non lo sarò mai.
        Scusatemi se in questo periodo non ho rilasciato interviste e chiarito i miei pensieri, ma spegnere la luce non è facile.
        Adesso ho paura. E non è la stessa che si prova quando devi segnare un calcio di rigore. Questa volta sono io che ho bisogno di voi e del vostro calore. Con il vostro affetto riuscirò a voltare pagina e a buttarmi in una nuova avventura".