Doping: Camara e Koita positivi a un test dell'Uefa

Doping: Camara e Koita positivi a un test dell'Uefa

I 2 maliani del Salisburgo erano reduci dal ritiro in Nazionale

Solutions Manager
  • I 2 maliani del Salisburgo erano reduci dal ritiro in Nazionale
  • (ANSA) - ROMA, 22 DIC - Mohamed Camara e Sekou Koita, giocatori del Salisburgo, sono risultati positivi a un test antidoping effettuato dall'Uefa. I due sono reduci da un periodo trascorso in ritiro, della durata di una decina di giorni, con la Nazionale del Mali, nelle file della quale hanno giocato due partite contro la Namibia, prima di essere sottoposti a un test il 22 novembre scorso, pochi giorni dopo essere tornati a Salisburgo.
        A Camara e Koita sono state trovate tracce di un componente attivo ed essenziale di un farmaco utilizzato contro il mal di montagna, che i componenti lo staff medico maliano hanno dichiarato di avere somministrato prima della trasferta in Namibia. Il Mali ha viaggiato da Bamako (350 metri d'altezza) a Windhoek (circa 1.700 metri) per disputare una partita di qualificazione alla fase finale della Coppa d'Africa.
        Il Salisburgo afferma, in un comunicato, che collaborerà con "l'Uefa e le autorità responsabili" e farà "tutto il possibile per ottenere un chiarimento completo su quanto accaduto in Mali". "Mohamed Camara e Sekou Koita - prosegue la nota - riceveranno qualsiasi supporto dal club, per chiarire le cause di questa vicenda". (ANSA).