Algeria: rinviato processo a Madjer, 'il tacco di Allah'

Algeria: rinviato processo a Madjer, 'il tacco di Allah'

Nei suoi confronti accuse di corruzione, falso e furto identità

Solutions Manager
  • Nei suoi confronti accuse di corruzione, falso e furto identità
  • (ANSA) - ALGERI, 12 MAG - Il tribunale di Algeri ha rinviato oggi il processo per accuse di corruzione nei confronti dell'ex calciatore Rabah Madjer, vincitore della Coppa dei Campioni con il Porto nel 1987 grazie ad un suo gol di tacco contro il Bayern Monaco, che gli valse il soprannome "Il Tacco di Allah".
        Secondo l'agenzia di stampa ufficiale algerina (APS), l'ex attaccante dell'Algeria e del Porto, sarà processato il 26 maggio prossimo, indicando che l'agenzia nazionale per l'editoria e la pubblicità si è costituita come parte civile contro l'ex calciatore.
        Rabah Madjer calciatore, e poi allenatore anche della nazionale algerina, aveva beneficiato illegalmente, seconda la stessa fonte, di pubblicità dell'Agenzia algerina per l'editoria e la pubblicità (un ente governativo responsabile della distribuzione di annunci pubblicitari sui giornali), insieme ad uno dei suoi partner nel quotidiano Al-Balagh ('L'annuncio'), di cui era proprietario durante l'epoca in cui il paese era guidato dal defunto Abdelaziz Bouteflika.
        Rabah Madjer è perseguito sullo sfondo di presunte accuse di frode, furto d'identità, false dichiarazioni e falsificazione.
        Madjer è conosciuto per il suo famoso gol di tacco con il Porto nella finale della Coppa dei Campioni nel 1987, che gli valse il soprannome "Il Tacco di Allah". Con la nazionale nel 1990 Madjer aveva poi vinto la coppa d'Africa organizzata dall'Algeria. L'ex calciatore era anche vicino all'entourage dell'ex Presidente Bouteflika, rovesciato da una rivolta popolare nell'aprile 2019, e in particolare a suo fratello, Said, attualmente in prigione con l'accusa di corruzione.
        (ANSA).