RISULTATI SERIE A: Inter Roma 1-3 Show di Nainggolan e rigore di Perotti | www.asdmaglianocalcio2013.it

RISULTATI SERIE A: Inter Roma 1-3 Show di Nainggolan e rigore di Perotti

Dopo la doppietta del belga Icardi dà speranze ai padroni di casa, poi il penalty

Solutions Manager
  • Dopo la doppietta del belga Icardi dà speranze ai padroni di casa, poi il penalty
  • Inter-Roma 1-3 LA CRONACA

    La Roma vince 3-1 dominando il big match di san Siro contro l'Inter, resta a -7 dalla Juve e allunga a +5 sul Napoli prima dello scontro diretto con i partenopei. L'Inter, che si vede scavalcare dalla Lazio e per ora è fuori dall'Europa, comincia con un buon pressing, ma la Roma non si fa sorprendere e al 12' va in vantaggio. Nainggolan appoggia su Dzeko che lo lancia sulla sinistra, il belga si accentra e di destro batte imparabilmente Handanovic. Il gol dà tranquillità ai giallorossi, che gestiscono la gara senza fatica, mentre Icardi troppo solo non riesce a rendersi pericoloso. Nella ripresa, l'Inter più intraprendente chiama all'intervento in più occasioni Szczesny, ma all'11' Nainggolan vince un contrasto con Galiardini e si invola verso Handanovic, fulminandolo con un potente destro da 25 metri. Icardi al 36' accorcia le distanze ma poco dopo Medel abbatte Dzeko in area e Perotti dal dischetto chiude la partita.

    "La Roma ha vinto meritatamente. A me non interessano le situazioni arbitrali, anzi parlarne è una mancanza di rispetto nei confronti dei giocatori della Roma.". Cosi' l'allenatore giallorosso, Luciano Spalletti, dopo la vittoria a S.Siro. "Per tutta la settimana tutti gli ex interisti sono stati sguinzagliati in tutte le trasmissioni per parlare dei fatti arbitrali ma a me non interessa - prosegue a Premium -. Quest'anno sembra che la differenza tra noi e l'Inter si possa spiegare nella differenza tra i rigori avuti".

    Nella notte degli Oscar, una statuetta va anche a Radja Nainggolan, "calciatore protagonista" di Inter-Roma, con una splendida doppietta. Il belga ha impressionato per i due missili che hanno indirizzato il match, il primo al 12' del primo tempo con un tiro fortissimo a giro, quasi che beffato Handanovic, il secondo con un destro che ha scagliato il pallone a quasi 100 chilometri orari (per la precisione 99,21 kmh, secondo la telemetria Sky, dopo un'accelerazione, palla al piede, di 60 metri).

    "Stiamo dimostrando di meritare la posizione che occupiamo: abbiamo giocato contro una grande squadra, dove è difficile vincere, ma i tre punti sono meritati. La Juve continua a vincere, ma noi dobbiamo comunque continuare a crederci e comunque di positivo c'è cha abbiamo leggermente staccato il Napoli". Cosi' il centrocampista della Roma Radja Nainggolan, match winner della sfida con l'Inter a San Siro. "Questa Roma ha un grande gruppo, ma ora dobbiamo concentrarci subito sul derby di Coppa - ha aggiunto il belga ai microfoni di Premium Sport - Io sto bene, faccio gol, ma sono un giocatore e basta: senza la squadra alle spalle non renderei così".

    I GOL

    All'85' rigore per la Roma per fallo du Dzeko. Dal dischetto va Perotti che non sbaglia

    All'81' Icardi accorcia le distanze per l'Inter e riapre il match

    NAINGGOLAN SHOW, raddoppio d'autore per il belga

    Inter-Roma 0-1 fine pt: 12' Nainggolan. Supremazia Roma. Capolavoro del belga, Handanovic salva su Salah e Dzeko; chance Brozovic.

    Inter-Roma 0-1: 12' pt, Nainggolan triangola con Dzeko, si accentra, supera Gagliardini e scocca un gran tiro a giro all'incrocio

    Episodio curioso quasi a inizio partita (6') di Inter-Roma. Protagonisti Ivan Perisic e l'arbitro Tagliavento che ha sanzionato il furbo retropassaggio di testa del croato al suo portiere Handanovic. Teoricamente il regolamento lo consentirebbe, ma se fatto in maniera artificiosa, con la testa o con qualsiasi altra parte del corpo, per aggirare il regolamento, ecco scattare la sanzione, cartellino giallo e punizione, in quanto ritenuto comportamenti antisportivo. E il regolamento (regola 12, ammonizioni per comportamento antisportivo) dà ragione al fischietto di terni: "E' condotta anti-sportiva quando un giocatore effettua un retropassaggio al portiere con la testa, petto o ginocchio per aggirare il regolamento, a prescindere dal fatto che il portiere tocchi il pallone con i piedi o con le mani". In un episodio analogo è incorso anche qualche settimana fa Marco Verratti durante Nantes-Psg.