Sarri, con Kepa è stato grande malinteso

Sarri, con Kepa è stato grande malinteso

'Volevo cambiarlo perché pensavo avesse crampi, ma non era così'

Solutions Manager
  • 'Volevo cambiarlo perché pensavo avesse crampi, ma non era così'
  •  "Si è trattato di un grande malinteso". Maurizio Sarri prova a spegnere le polemiche dopo che nel corso della sfida persa ai rigori contro il Manchester City nella finale di Coppa di Lega, il portiere Kepa Arrizabalaga ha rifiutato il cambio con Caballero mandando il tecnico dei Blues su tutte le furie.
        "Non ho capito il problema fino a quando il dottore non è tornato in panchina - dice ancora il tecnico del Chelsea, citato dall'emittente britannica Sky Sports -. Si è trattato di un grande malinteso perché ero convinto che Kepa avesse dei problemi fisici, dei crampi, e non fosse in grado di continuare per i rigori. Invece poteva parare ancora".
        Poi Sarri spiega il momento in cui ha dato l'impressione di volere andarsene dal campo: "Avevo bisogno di tornare alla calma. Kepa ha capito che volevo sostituirlo per un problema fisico e ha detto che non ne aveva, e aveva ragione. Ho parlato con Kepa ma solo per chiarire. Ho capito la situazione".