Infantino: mondo del calcio troppo 'macho'

Infantino: mondo del calcio troppo 'macho'

'Cose cambiano piano, c'è chi scuote testa per donna segretario'

Solutions Manager
  • 'Cose cambiano piano, c'è chi scuote testa per donna segretario'
  • "Quello del calcio è un mondo ancora molto 'macho', di uomini che, nel vedere una donna africana e musulmana in una posizione importante nella Fifa ancora reagiscono scuotendo la testa. Ma Fatma Samoura, il segretario generale, lavora molto bene". Intervistato a Rio dai network del gruppo Globo, il presidente della Fifa Gianni Infantino affronta l'argomento del calcio e le donne, d'attualità anche per via dei Mondiali femminili. "Ma piano piano - aggiunge Infantino - le cose stanno cambiando. Sono convinto che il Mondiale di quest' anno aiuterà molto a cambiare il modo in cui le donne sono viste nel calcio". Ma allora perché la Fifa paga 400 milioni di dollari in premi per i Mondiali maschili e solo 30 per quelli femminili? "Intanto quest'anno i premi per le donne li abbiamo raddoppiati - risponde -, perché finora erano di 15 milioni. Se poi contiamo anche i venti che diamo alle squadre per la preparazione, il totale arriva a 50. E' chiaro che non basta, e ci lavoreremo".